Tu sei qui
Home > AMALFITANIA

Strada Amalfi-Agerola: quella inaugurazione in epoca fascista in un video del 1933

Stessa strada, stesso panorama: dal bivio di Amalfi fino ad arrivare ad Agerola è un continuo rincorrere di vedute che si allargano e si restringono. Praticamente identiche, se non giusto in alcuni punti, da quando nel 1933 l’allora sottosegretario alle Comunicazioni, Mario Jannelli - avvocato penalista salernitano, che aderì al

Amalfi, ritorna a splendere la fontana monumentale di Sant’Andrea restaurata con tassa di soggiorno

E’ costato poco più di quarantamila euro il restauro della fontana monumentale di Sant’Andrea che accoglie i tanti visitatori in piazza Duomo ad Amalfi. Somma recuperata dal comune attraverso la tassa di soggiorno, chiesta ai turisti che soggiornano nella città della Costiera amalfitana. Insieme al Duomo rappresenta sicuramente un monumento

Addio a Tobia, l’intrepido pescatore di Amalfi erede di Pulicano

Sulla sua barca per anni lo accampagnarono il padre Arturo e il fratello Salvatore, in una società familiare di pesca che praticava, secondo il medievale uso amalfitano, la regola del “tierzo” o della “terza parte”, una ripartizione degli utili scritta nella Tabula de Amalpha. Un repentino cambio di venti, caratteristico della

La Settimana Santa in Costiera amalfitana, tra sepolcri e Battenti

Riti penitenziali, visita ai sepolcri, processione dei Battenti. Anche la Costiera amalfitana durante la Settimana Santa vive diversi momenti religiosi, che scandiscono i giorni prima della Pasqua. La sera del Giovedì Santo, a Minori, e fino all’alba del giorno seguente, sono di scena i Battenti. Sfilano per le vie del centro

Costiera amalfitana, nel Monastero di S.Maria Olearia l’alternanza scuola-lavoro

Il progetto di alternanza è consistito in uno scavo archeologico. Nel corso della II fase dell'alternanza si prevede l'applicazione del georadar, al fine di completare la ricostruzione architettonica del sito in chiave storica del monastero altomedievale.  L’orazione del professore Giuseppe Gargano durante la manifestazione di chiusura della prima fase del progetto

A Geo Rai 3, la Costiera amalfitana dei sentieri della biodiversità rurale

I "Passeggi segreti" della Costiera amalfitana andranno in onda a Geo, trasmissione storica di Rai 3. Non si vedrà la “solita” Costa d'Amalfi, quella del centro storico di Amalfi e delle boutique della moda Positano, ma quella dell'entroterra. Venerdì 26 gennaio, a partire dalle ore 17, protagonisti saranno i sentieri meno

Costiera amalfitana, appuntamento a Scala con i nuovi “contadini custodi” del pomodoro antico Re Fiascone

Quanti terrazzamenti della Costiera amalfitana torneranno a vivere grazie all'antico pomodoro Re Fiascone? Da tre anni già una decina di ettari sono stati recuperati a Tramonti, progetto dov'è nato grazie all'associazione Acarbio che da anni sta lavorando intorno al suo recupero, valorizzazione e alla fine commercializzazione con la creazione di

La ceramica nella storia di Amalfi. Quando con la creta di Tramonti si facevano piatti “più belli di Faenza”

Numerose sono le attestazioni storiografe soprattutto di Matteo Camera insieme ai ritrovamenti di vasellame, piatti realizzati ad Agerola, Tramonti, Minori, in particolare nell'ambito o nei pressi di ville rustiche o marittime della Costiera amalfitana La più antica attestazione di produzione ceramica in Costa d'Amalfi risale al Neolitico, quando, circa 8000 anni

Costiera amalfitana: come riconoscere le sue erbe spontanee? A Tramonti il primo appuntamento

L'Unesco ha inserito l'etnobotanica tra i patrimoni culturali intangibili dell'Umanità ma in un territorio ricco di biodiversità come la Costiera amalfitana si sta rischiando di perdere tutte le conoscenze legate alle erbe spontanee che nei secoli hanno reso l'uomo capace di curarsi e nutrisi grazie al loro uso. Ed allora

Top