Tu sei qui
Home > AMALFITANIA > Positano, le meraviglie del Vallone Porto protette dal suo custode

Positano, le meraviglie del Vallone Porto protette dal suo custode

Gianni Menichetti, l’artista che vive nell’oasi protetta della Costiera amalfitana, a stretto contatto con la natura e le sue creature, giorno per giorno osserva l’evolversi della vita e il misterioso ciclo di “rare creature”.

Religiosamente osservo gli anfibi qui nel Vallone Porto di Positano (ove vivo ormai da quasi mezzo secolo). L’anno scorso, a metà dicembre, ho visto la prima coppia di Rana italica.

La prima coppia di Bufo bufo, o rospo comune, l’ultimo giorno di gennaio di quest’anno. La prima femmina di Salamandrina tertigitata ha deposto le sue uova nella seconda settimana di marzo, in anticipo rispetto al calendario “tradizionale”.

Il succedersi delle salamandrine, in questo periodo della ovodeposizione, è stato alquanto prolungato, quasi sino alla fine di aprile.

Foto di Joanna Pallaris: una salamandrina nel Vallone Porto di Positano

Come spesso ho detto nel passato, e non mi stanco mai di ripeterlo, adoro questo misteriosissimo anfibio urodelo (cioè con la coda) che esiste solo nel nostro paese, quasi esclusivamente sul versante tirrenico dalla Liguria alla Calabria. 

In ogni modo possibile ed immaginabile, cerco di proteggere queste antichissime e rare creature, con tutto l’amore di una madre selvatica.

(Il Porto, Positano)

Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento:

Top