Tu sei qui
Home > TERRITORI

Ad Eboli il Forno sociale di Vincenzo rigenera welfare e anima

“Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, di gente che sa fare il pane”. Prendo a prestito questi versi di Franco Arminio  come traccia per raccontarvi di un bellissimo sogno che è Il forno di Vincenzo. Vincenzo è un ragazzo di 26 anni affetto dalla sindrome dell’X fragile, malattia genetica che comporta difficoltà

Penisola sorrentina: chi sta sabotando i suoi maestosi alberi?

Anche un albero può morire perché letteralmente ucciso dall’uomo. Con una volontà tale da sabotare la sua vita. Gli attivisti del Wwf Terre del Tirreno hanno denunciato l’ennesimo episodio accaduto in Penisola sorrentina, un territorio che un pò alla volta e nel corso degli anni sta stravolgendo il suo aspetto.

La Cesta della Biodiversità in esposizione al Museo della Dieta Mediterranea

Sono tre donne cilentane ad aver portato anche fisicamente "La Cesta della biodiversità” presso il Museo della Dieta Mediterranea che si trova a Pioppi, comune di Pollica. Le tre donne cilentane: (da sinistra) Vienna Cammarota, Rosa Pepe e Stefanina Marotta (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Con

La Terra dei tramonti di fuoco: gli scatti naturalistici della Riserva Naturale Foce Volturno

Ci sono oasi naturalistiche che resistono, nonostante tutto ciò che di devastante può apparire intorno. Come la foce del Fiume Volturno che appare nella sua bellezza fotografica grazie alla sensibilità del fotografo e biologo della conservazione Gabriele de Filippo, che anche questa volta ha colto l’essenza dei luoghi restituendone agli

Ischia, ai Giardini La Mortella musica e verde nel nome del compositore Walton

Sul promontorio di Zaro a Forio sull'isola d'Ischia sorgono i magnifici Giardini La Mortella, creati nel 1958 da Lady Susana Walton la moglie del compositore inglese Sir William Walton. Rimasta vedova nel 1983, Lady Walton decise di aprire il giardino al pubblico nel 1991. Nella Sala  si svolgono oggi i concerti di

Dal recupero all’accoglienza: la nuova vita per il Faro di Capo d’Orso

Recupero, valorizzazione, tutela. E anche ricettività. Il Faro di Capo d’Orso nel comune di Maiori, Costiera amalfitana, vivrà una seconda vita dopo che il WWF Oasi si è aggiudicata la gara dell’Agenzia del Demanio, nell’ambito di “Valore Paese – Fari”. La struttura per i prossimi 25 anni sarà quindi nelle

Top