Tu sei qui
Home > COPERTINA > Estate “calda” sulla Statale amalfitana, ambulanza bloccata nel traffico: la Cisl dice basta

Estate “calda” sulla Statale amalfitana, ambulanza bloccata nel traffico: la Cisl dice basta

Ultimo aggiornamento Wednesday, 10 July, 2019   17:09

Quello che sta avvenendo in Costiera amalfitana ha dell’inverosimile”. Così commenta scoraggiato Diego Corace, battagliero sindacalista Cisl Trasporti Sita, dopo l’ennesima giornata di “traffico infuocato” lungo la Statale 163 amalfitana, dove ancora una volta un’ambulanza è rimasta bloccata tra tornanti invasi da autobus.

E così la Costiera amalfitana, ad estate 2019 ormai iniziata, registra ancora una totale assenza di regolamentazione della circolazione lungo la sua unica arteria. Nonostante le rassicurazioni arrivate dalla Prefettura di Salerno, nonostante i vari “tavoli tecnicicon sindaci pro e contro il cambiamento (mai in totale accordo) chiesto a gran voce tramite una petizione popolare che continua a raccogliere consensi, a tutt’oggi non c’è traccia della nuova ordinanza Anas.

Anzi, continuano ad essere sempre più evidenti, autobus Gran Turismo che arrivano di ogni misura, in tutte le ore del giorno, e sostando in aree che limitano ancora di più la circolazione. Un video amatoriale (del 27 giugno) dimostra lo stato delle cose. 

Costiera amalfitana, ambulanza bloccata nel traffico

E ciò che balza subito agli occhi è una totale assenza di controllo. D’altronde qualche sindaco potrà giustificarsi dicendo che “mancano uomini e strutture adeguate all’esigenza”. Eppure è da molti mesi che il tema “traffico” è stato trattato, grazie proprio al Coordinamento associazioni della Costiera amalfitana, che ha proposto iniziative, incontri pubblici, e chiesto un cambiamento netto con il passato, e che si vada verso un futuro rispettoso dei luoghi e di chi ci abita. Perché un turismo così non avrà speranze.

E il testo della petizione online è frutto e sintesi dei vari incontri e proposte che hanno tenuto conto della realtà dei luoghi.

Caos traffico nei pressi della Grotta dello Smeraldo a Conca dei Marini

Invece di far partire la regolamentazione proposta dal Prefetto di Salerno, sembra invece che l’Anas stia remando contro ogni cambiamento – denuncia Coraceoltre ad iniziare lavori di ripristino a Conca dei Marini, si sta restringendo la carreggiata nei pressi dell’hotel Saraceno. E’ il paradosso, con la circolazione di autobus anche di 12 metri. Sono dei giorni infernali. Siamo arrivati all’assurdo”.

Restringimento carreggiata lungo la Statale amalfitana

Eppure mentre altre località turistiche stanno andando verso un turismo sostenibile, la Costiera amalfitana si sta facendo stritolare da un “selvaggio turismo imprenditoriale”, dove il profitto privato e di pochi, viene prima di ogni cosa.  

PER FIRMARE E CONDIVIDERE LA PETIZIONE CHE DICE STOP ALL’INVASIONE BUS TURISTICI SULLA STATALE 163 AMALFITANA

Articoli che potrebbero interessarti

E'costiera
La <strong>redazione di eCostiera</strong> si compone di un team di giornalisti professionisti che si occupano di diffondere notizie e approfondimenti legati al territorio ma non solo.
http://www.ecostiera.it

Lascia un commento:

Top