Tu sei qui
Home > PRIMO PIANO > Midsommar, in Svezia quando arriva l’estate è come una festa nazionale

Midsommar, in Svezia quando arriva l’estate è come una festa nazionale

Ultimo aggiornamento Tuesday, 9 July, 2019   00:26

Si festeggia il giorno più lungo, la notte più corta dell’anno. Il 21 giugno in Svezia è quasi festa nazionale. Il Midsommar è tra quei momenti più amati dagli svedesi: ci si risveglia dal lungo inverno freddo, e si ha voglia di uscire, di vivere le ore del giorno con il sole che riempie le giornate fino a tardi.

E come ogni festa tutto ciò ha anche un suo speciale simbolo che arriva dalla tradizione: il midsommarstång. Un palo eretto ed ornato di fiori attorno a cui si balla, magari anche in abiti tipici. Rappresenta il simbolo di amore e fertilità, un ricordo dei popoli celtici. Mentre i maschi sono intenti a costruire il palo più alto e forte, le donne imbandiscono la tavola con i piatti tipici della tradizione e a preparare tante belle composizioni come la krans, una corona di fiori che soprattutto i bambini mettono in testa. 

Si festeggia intorno al midsommarstång

Ma quali sono i piatti tipici svedesi preparati in queste occasioni? Generalmente pochi fronzoli, si sta all’aperto tra il verde, lontano dalle città e si gustano patate novelle bollite, aringhe in salamoia con una miriade di salse. Immancabile per ogni occasione la birra fresca e bottiglie di snaps (acquavite).

Gli svedesi si contraddistinguono tra i popoli del Nord Europa, per la loro vivacità. Per il loro desiderio di vivere ogni singolo momento offerto dove le “belle giornate” devono far dimenticare il peso del resto dell’anno. E’ un buttarsi indietro tutti quei lunghi mesi dove il sole diventa quasi un ricordo, e il buio arriva così presto che già alle 18 le cucine dei ristoranti chiudono, si stacca tutto e si corre a casa.

Il midsommarstång, il palo ornato di fiori intorno a cui si balla

Bisogna conoscere un Paese nelle sue diverse stagioni dell’anno per non incorrere in “luoghi comuni”. Perché chi visita ad esempio Stoccolma in inverno, potrà pensare che sia una di quelle città “imbalsamate”, fredde, ghiacciate. E invece già in primavera, al primo fiorire dei prati, la vita improvvisamente sboccia. E ti accorgi quanto davvero gli svedesi siano amanti del verde, del tempo libero, delle serate passate a chiacchiere dinanzi a qualche locale all’aperto o semplicemente in uno di quei tanti parchi che rendono la città così “green”. Quindi niente luoghi comuni, e viaggiare in ogni stagione dell’anno. Solo così si potrà conoscere davvero un luogo, appropriandosi dei quelle piccole essenze che lo rendono unico.  

Svedish Midsummer for Dummies

Articoli che potrebbero interessarti

E'costiera
La <strong>redazione di eCostiera</strong> si compone di un team di giornalisti professionisti che si occupano di diffondere notizie e approfondimenti legati al territorio ma non solo.
http://www.ecostiera.it

Lascia un commento:

Top