Tu sei qui
Home > GLOBAL LOCAL > Bimbimbici, per le strade cittadine arriva un esercito di ciclisti

Bimbimbici, per le strade cittadine arriva un esercito di ciclisti

Ultimo aggiornamento Monday, 27 May, 2019   23:02

La FIAB Eboli – Ciclistica Eboli Campagna Onlus, ha organizzato Bimbimbici, la manifestazione che una volta all’anno vede scendere per le strade cittadine un esercito di ciclisti.

E così nei giorni precedenti si tirano fuori le biciclette dagli scantinati. Si riparano le bucature e si mettono a punto i freni e poi via. La domenica mattina ci si ritrova tutti in piazza.

Ad Eboli Bimbimbici 2019

Bimbimbici è una manifestazione nazionale voluta dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) e promuove la mobilità sostenibile diffondendo l’uso della bicicletta tra i giovani e giovanissimi.

La manifestazione si concretizza in una allegra pedalata in sicurezza lungo le vie cittadine e nel territorio urbano, che si svolge ogni anno nel mese di maggio ed è rivolta principalmente a bambini e ragazzi, ma è aperta a tutti i cittadini.

Sara De Martino, la presidente della Fiab Eboli, è figlia d’arte. Suo papà Dino le ha passato il testimone fatto di passione e determinazione.

Si ci vogliono doti di caparbietà per portare avanti questo progetto.

Ogni anno la manifestazione è sostenuta dall’amministrazione, è il sindaco Massimo Cariello che taglia il nastro di partenza, lui stesso in bici.

Tanti amici, aziende e associazioni supportano la manifestazione.

L’orafo Rosmundo Giarletta, anche lui in bicicletta, testimonial della manifestazione, e per l’occasione crea un gioiello che quest’anno è stato assegnato alla fortunata “Mamma in bici”. (Non vi nascondo che speravo di essere sorteggiata anche io, avere un gioiello di Rosmundo è uno dei mie desideri nel cassetto).

L’itinerario ci porta nelle strade cittadine ed è sempre bella la sensazione che ti da la bicicletta di libertà. Vedere poi le famiglie pedalare insieme, i papà accompagnare i più piccoli scesi col triciclo e le mamme accompagnarsi con i figli adolescenti, veramente bella la cittadinanza pedalante.

Ogni anno il numero dei ciclisti aumenta sempre più e si coglie la voglia e l’esigenza delle persone di pedalare ma non solo una volta all’anno.

Antonella Dell’Orto a Bimbimbici che si è svolta ad Eboli

C’è bisogno di avviare una vera politica di mobilità dolce. Si sente nell’aria, gli italiani hanno voglia di scommettere sulla mobilità sostenibile, chiedendo più investimenti e più determinazione nella messa in campo di misure che favoriscano il riequilibrio modale e la vivibilità delle città. Secondo i cittadini per favorire le alternative di trasporto all’auto dovrebbe essere incentivato soprattutto il trasporto pubblico (85%), quindi la bicicletta (76%) (Dati Isfort 2018)

Secondo il rapporto ”A Bi Ci “ di Legambiente: Uno su cento. Appena uno su cento. Per lavoratori e studenti campani, la bicicletta è soltanto un optional, o addirittura meno: il 99% non la utilizza per la mobilità quotidiana. Colpa di piste ciclabili assenti e manti stradali dissestati, di scarsa sicurezza delle infrastrutture e politiche degli enti locali decisamente farraginose.

Così la fotografia impietosa, relega la regione Campania agli ultimi posti della classifica per utilizzo di biciclette nel tragitto casa-lavoro.

Il messaggio lanciato da questo allegro e festante serpentone colorato che ha attraversato le nostre strade in una bella domenica mattina, speriamo che venga raccolto dai nostri amministratori e che vengano intercettate opportunità e si mettano in campo soluzioni concrete e innovative per la mobilità del futuro per fare delle nostre città dei luoghi sempre più vivibili, sostenibili e sicuri.

Antonella Dell’Orto*

(*Ciclista della domenica)

Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento:

Top