You are here
Home > CULTURA > Maiori, Migrazioni Artistiche la mostra a Palazzo Mezzacapo

Maiori, Migrazioni Artistiche la mostra a Palazzo Mezzacapo

Maiori, i giardini di Palazzo Mezzacapo

L’arte non si blocca, nonostante lo stop che ha subito il Premio Internazionale CostierArte che si è svolto con successo lo scorso anno a Maiori, Costiera amalfitana. Questa volta CostieraArte rimodula la formula con la mostra Migrazioni Artistiche che vedrà Palazzo Mezzacapo, dal 21 al 31 maggio, diventare la location di opere d’arte. Ad esporre saranno Alessandro Grazi (Quei sottili legami dentro), Fabio Mazzieri (Prima era prima), Giuseppe Castelli (Iron VII), Stefano Sardelli (Follie), Adele Filomena (Espressioni di luce), Giancarlo D’Angelo (Untitled), Laura Libera Lupo (Il bacio), Silvio Amato (Figure equiscomponibili).

Quattro gli artisti che fanno parte dell’associazione senese gli Estrosi. Opere che dialogheranno con altre quattro, realizzate da artisti salernitani. “Nonostante quest’anno il premio non si farà – spiega Silvio Amato, presidente di CostieraArte – continua il nostro tentativo di elevare e proporre, nell’ambito artistico-culturale nuove realtà perché siamo convinti che il confronto ed il dialogo aiuti a crescere”. CostieraArte collabora attivamente con la realtà dello Spoleto Festival Art e con altre associazioni culturali.Porta in giro la realtà artistica di un territorio come la Costiera amalfitana, raccontata da pittori di ogni epoca che qui hanno trovato ispirazione. Mostra questa terra anche con un volto diverso, dove le espressioni artistiche possono raccontare con una luce diversa l’intera Costa. Quest’anno a Maiori saranno presenti personaggi del panorama toscano che si confronteranno con la realtà salernitana. La serata inaugurale che si svolgerà domenica 21 maggio, alle 20, vedrà l’assegnazione di tre Premi Speciali al designer Antonio Perotti, all’attrice Vania De Angelis attrice e al poeta Giuseppe Capone.

Leave a Reply

Top