You are here
Home > COPERTINA > Un Graphic novel in ricordo di Angelo Vassallo, il sindaco pescatore

Un Graphic novel in ricordo di Angelo Vassallo, il sindaco pescatore

Il progetto “Il sogno di Angelo” diventato anche un sito internet, oltre a conservare e mantenere viva la memoria di Angelo Vassallo, sostiene “Un Angelo per Camilla”, un rifugio per cani che si trova ad Acciaroli dove volontari accudiscono i randagi del territorio cilentano.

E’ un progetto editoriale nato tre anni fa dopo aver macinato nella mente degli ideatori, emozioni, ricordi e tanti perché dopo l’uccisione di Angelo Vassallo, avvenuta il 5 settembre del 2010. E così è nato un lavoro collettivo di Giuseppe Boy, Licio Esposito, Marta Dal Prato, Paola Vacca e Peppe Ruggiero che in questi anni hanno raccolto impressioni, ascoltato storie, visitato luoghi, fino a che è spuntato fuori il “Il Sogno di Angelo”, pubblicato da Areablu Edizioni. 

E’ un libro illustrato e di poche parole: arricchito da una prefazione di Don Luigi Ciotti, un’introduzione di Michele Buonomo, un racconto poetico di Giuseppe Boy e degli inserti di Peppe Ruggiero, raccoglie alcuni aneddoti dei figli Giusy e Antonio, e il contributo di alcuni amici, Enzo Amendola, Dario Barbirotti, Eugenio Lombardi. Il libro è un percorso immaginato di un Angelo bambino, tra sogni, speranze, quell’idea di bellezza rivendicata che dovrebbe costituire l’eredità da preservare per le generazioni a venire.

Angelo Vassallo, un graphic novel per non dimenticare

Angelo era una persona a cui non si poteva fare a meno di volere bene – scrive Don Ciotti nella prefazione – perché il bene degli altri era la prima delle sue preoccupazioni. Non si accontentava di essere rispettoso delle leggi, attento a non fare nulla che potesse nuocere al prossimo e all’interesse collettivo. Angelo faceva questo, ma faceva anche altro: allargava l’orizzonte dei diritti e delle opportunità. Coltivava, oltre che il senso della legalità, quello della giustizia. Non era solo una persona perbene, era anche una persona giusta.

La storia del sindaco pescatore raccontata attraverso un graphic novel

Il racconto vive nel silenzio delle illustrazioni, quello dei pescatori, di coloro che vivono vicino al mare, persone riflessive, meditative, uomini e donne solitari e dai gesti lenti. Il rumore del mare, le barche, le campane, i cani in lontananza, il rumore operoso della campagna, il suono del vento tra le contrade, le onde sull’acciottolato tra gli scogli fanno da colonna sonora al libro, scaricabile dal sito www.ilsognodiangelo.it Il sito, inoltre, diverrà un luogo vivo e condiviso di messaggi, omaggi, impressioni, suggestioni da parte di artisti, poeti, scrittori o gente comune, di chiunque voglia lasciare delle parole per Angelo. Libere testimonianze, dunque, come messaggi in bottiglia affidati al mare, come le barchette di carta del libro immaginate per dar voce ai sogni di Angelo.

Leave a Reply

Top