You are here
Home > ARCHIVIO > La terra, come la vogliamo. Festambiente per un’agricoltura più sostenibile

La terra, come la vogliamo. Festambiente per un’agricoltura più sostenibile

La terra come la vogliamo” è il tema è della terza edizione di Festambiente Agricoltura organizzato da Legambiente. Dal 19 al 21 maggio, presso il complesso dell’Azienda Agricola Regionale Sperimentale Improsta che si trova ad Eboli ci saranno: degustazioni guidate, animazione con incontri, laboratori didattici per bambini, area Food e musica, laboratori del gusto e presentazione delle buone pratiche dedicate soprattutto agli stili di vita sostenibili, agli orti urbani e sociali.

L’Azienda Agricola Improsta è costituito da diversi edifici di interesse storico-architettonico. Oltre al maestoso Palazzo dell’800 c’è un’antica “Bufalara“, una struttura rurale del ‘600 che serviva da ricovero al personale che si occupava del bestiame.

Qui si parlerà di agricoltura, quella che vede in prima linea i piccoli e medi agricoltori che hanno fatto una scelta di qualità, mettendo in pratica buone coltivazioni e diversificando la filiera e recuperando antiche varietà. E’ un’agricoltura che non sfrutta il suolo, ma lo protegge e custodisce. Un’agricoltura più sostenibile e sana, non prigioniera degli interessi delle multinazionali e degli Ogm.

Azienda Agricola Improsta di Eboli

Con Festambiente Agricoltura – ha dichiarato Mariateresa Imparato, segreteria Legambiente Campania- vogliamo incontrare cittadini, agricoltori, aziende, associazioni di categoria per raccontare concretamente le potenzialità dell’agricoltura che necessita di essere sempre di più al centro del dibattito politico e istituzionale, rappresentando un dei principali motori trainante dell’economia campana. Parlare di agricoltura significa parlare di tutela del territorio, educazione alimentare e al consumo, ma anche di salute e di economia circolare”.

Saranno presenti Stefano Ciafani, direttore Legambiente Onlus; Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania; Tino Iannuzzi, Vicepresidente commissione Ambiente Camera dei deputati; Franco Alfieri, Consigliere delegato all’Agricoltura Regione Campania; Fulvio Bonavitacola, Vicepresidente Regione Campania; Stefano Pisani Presidente Città Slow International; Tommaso Pellegrino, Presidente Parco Nazionale del Cilento, Alburni e Vallo di Diano; Lucio Cavazzoni, Presidente Alce Nero. Festambiente Agricoltura è anche musica con Venerdi’ 19 maggio concerto di Francesco Di Bella con il suo nuovo progetto “Nuova Gianturco” mentre Sabato 20 maggio doppio appuntamento con Fanfara Station Ep-Funky Tomato e a seguire Roberto Angelini e Pier Cortese con il progetto “Discoverland”.

Leave a Reply

Top