You are here
Home > CULTURA > Le Grotte di Castelcivita palcoscenico di Enea

Le Grotte di Castelcivita palcoscenico di Enea

Quale scenario più suggestivo nell’assistere alla narrazione di Enea in cavità carsiche tra stalattiti e stalagmiti? Le Grotte di Castelcivita, nel cuore sotterraneo degli Alburni, diventano il “palcoscenico” della narrazione dell’eroe virgiliano in un percorso negli inferi. Nei mesi di marzo, aprile e maggio, la produzione Theatre ON & Tourism presenta: “Il viaggio di Enea”. Il padre Anchise, la Sibilla, mostri spaventosi, il nocchiero Palinuro, Caronte, il traghettatore delle anime e l’amata Didone popoleranno questo surreale paesaggio sotterraneo portando il visitatore ad emozionarsi in un’alternarsi di musica dal vivo, recitazione, mimo e danza.

Uno spettacolo ideale anche per gli studenti che affrontano il testo sotto una visione più didattica e anche più piacevole. Lo spettacolo scritto da Elena Pepe con la regia di Patrizia Sessa, fa rivivere lungo un percorso di ben 700 metri i principali incontri dell’eroe virgiliano Enea, alla ricerca dello spirito di suo padre. E così si partirà con la profezia della Sibilla, a cui faranno seguito il drammatico colloquio con il nocchiero Palinuro e gli incontri con Caronte, il mostruoso Cerbero e l’amata Didone; chiuderà il percorso un commovente dialogo tra il protagonista e il suo genitore, Anchise.

Ci sono anche i volti noti del teatro salernitano: Antonino Masilotti, Andrea Bloise, Stefano Schiavone, Antonella Quaranta, Felicia Giordano, Matteo Autuori, Luigi Vernieri, Gemma De Cesare e Rodolfo Fornario, la cantante mezzosoprano Beatrice Amato e la violoncellista Maria Cristiana Tortora. Ci sono anche rappresentazioni in lingua inglese dal titolo: “Enea’s Journey” con gli attori della compagnia The Frogs attualmente impegnata nella tournée di “Romeo and Juliet”. La compagnia è affiancata da altri attori bilingue.

Info line: 347 9552873

Leave a Reply

Top