You are here
Home > CULTURA > La Porta dei Sacerdoti, a Siracusa restauratori in mostra insieme ai sarcofagi egizi

La Porta dei Sacerdoti, a Siracusa restauratori in mostra insieme ai sarcofagi egizi

Si trovano nel cuore di Ortigia, l’antica città di Siracusa, i reperti ritrovati a Deir el-Bahari e risalenti alla XXI Dinastia che appartengono al corpo sacerdotale di Amon. Fino al 7 novembre (presso la Galleria civica Montevergini), si può visitare la mostra- restauro intitolata “La Porta dei Sacerdoti” realizzata dall’Istituto Europeo del Restauro e che fa parte della collezione egizia dei Musées Royaux d’Art et d’Histoire di Bruxelles.

Il restauro in diretta

Da una parte il classico spazio espositivo che porta il visitatore tra sarcofagi, ushabti (le statuette che fanno parte del corredo funebre), frammenti di collane floreali, tavole di mummia con legno stuccato e dipinto, ritrovati lungo la riva occidentale del Nilo (di fronte alla città di Luxor) e da una parte un “luogo” dove si può vivere in diretta le varie fasi dei restauri. Un’esperienza unica che fa immergere nella particolarità dei dettagli (grazie anche ad una telecamera che inquadra i lavori) e che vengono “salvati” dal tempo che li deteriora, dal team dei giovani restauratori che arrivano da tutto il mondo e che sono guidati dai responsabili dell’Istituto Europeo del Restauro.

Un sarcofago in mostra a Siracusa

Il ripristino del legno archeologico necessita di cure, di attenzioni particolari, di occhi attenti e di mani esperte. Ed è davvero interessante poter assistere in diretta alle varie fasi di un restauro che di solito avviene in ambienti chiusi e non visitabili. Questa mostra dimostra come negli anni sia cambiata in meglio la concezione delle esposizioni. La fase “esperenziale” dona emozioni e coinvolgimento, ed è in grado di far avvicinare il visitatore ad “oggetti” che di solito si possono ammirare solo nei libri di storia antica.

(Per info: www.laportadeisacerdoti.com)

Leave a Reply

Top