You are here
Home > TERRITORI > In Costiera amalfitana l’incontro mondiale sui Paesaggi terrazzati

In Costiera amalfitana l’incontro mondiale sui Paesaggi terrazzati

Amalfi con i suoi terrazzamenti
La Costiera amalfitana è Patrimonio Unesco dal 1997. Il suo paesaggio è un sali e scendi di terrazzamenti, dove l’uomo ha saputo ben integrarsi. In che modo il riconoscimento Unesco ha costituito un valore aggiunto per le produzioni agricole?

Quali trasformazioni paesaggistiche, territoriali e socio-culturali producono tali marchi? Quali potenzialità può assumere in Italia la recente iniziativa ministeriale di un Registro dei Paesaggi Rurali Storici, con riferimento ai paesaggi terrazzati?

La sessione tematica “Heritage e paesaggi rurali storici” che si svolgerà il 9 ottobre, ore 15,30 presso il Palazzo Mezzacapo a Maiori, che vede tra gli organizzatori il Cai di Cava de’Tirreni, il Club per l’Unesco di Amalfi, il Comune di Maiori, il Centro di Cultura e Storia amalfitana, Acarbio, raccoglierà studi, riflessioni ed esperienze in grado di mettere in evidenza i criteri di selezione e valorizzazione patrimoniale e le loro conseguenze sulla vitalità dei paesaggi terrazzati.

Attraverso le opinioni di agricoltori, popolazione locale, ricercatori ed esperti del settore si cercherà di capire in che misura l’attribuzione di un ruolo patrimoniale ai paesaggi terrazzati costituisce valore aggiunto per le produzioni agricole; quali trasformazioni paesaggistiche, territoriali e socio-culturali producono tali marchi; quali potenzialità può assumere in Italia la recente iniziativa ministeriale di un Registro dei Paesaggi Rurali Storici, con riferimento ai paesaggi terrazzati. E soprattutto sarà anche un momento di confronto con altri territori italiani, ugualmente terrazzati, che vivono le stesse difficoltà di abbandono della Costiera amalfitana. Ad intervenire il 9 ottobre saranno: Mauro Varotto con  “Paesaggi terrazzati: dalla storia come documento alla storia come valore”; Michela Crescenzo: “Luoghi, storie e volti dei terrazzamenti in Costiera amalfitana”; Giuseppe Gargano: “I terrazzamenti amalfitani: una riscoperta del passato per una valorizzazione del presente”; Gioacchino Di Martino “La muraglia amalfitana: l’oro dei limoni; Antonia Gravagnuolo: “I paesaggi culturali terrazzati nella Lista del Patrimonio mondiale Unesco”; Agostino Esposito “Itinerari Medimont nei terrazzamenti della Campania”; Jean-Francois Blanc: “Typology of forms and functions of terraced landscape in Ardeche”; Jiao Yuanmei: “Temporal-spatial characteristics of World Cultural Landscape Heritage and the conservation of Honghe Hani Rice Terraces”; Lidia Esther Romero Martin: “Choosing the future of Canaries terraces: from urban archard to agricultural park (Canary Islands, Spain).

Leave a Reply

Top