You are here
Home > AMALFITANIA > La Costiera amalfitana ancora da raccontare. Insieme a Viaggi, Storie e Culture

La Costiera amalfitana ancora da raccontare. Insieme a Viaggi, Storie e Culture

Ravello, terrazza dell'Infinito (Villa Cimbrone)

èCostiera cambia look. Dopo tanti anni sentivamo il bisogno di dare ariosità al nostro sito storico della Costiera amalfitana e di non farlo morire. E’ una lunga strada quella fatta da questo giornale, che inizia quando il web era fantascienza e l’informazione passava soltanto dal foglio di carta stampato che bisognava andare a comprare in edicola. I giornali sono molto cambiati da allora. Internet ha abbattuto alcuni costi e ampliato il bacino dei lettori, ma quello che non ha fatto è cambiare il giornalismo. Raccontare la storia e le storie di questa comunità con serietà, passione e correttezza non è cambiato. Così come la Costiera amalfitana, mille anni fa, è stata il crocevia di popoli e culture, E’costiera non poteva restare un giornale confinato fra il mare e i Monti Lattari. Le possibilità offerte anche dal web ci hanno consentito di recuperare quell’antica vocazione alla multi culturalità della Repubblica di Amalfi.

èCostiera non dimentica le sue origini, per cui troverete online i vecchi numeri, nella sezione E’costiera ieri, che sarà riempita man mano che il nostro work in progress va avanti. Dieci anni fa il logo della testata nata nel 1991 si è arricchita di un punto e di una it. Molte cose sono mutate. èCostiera.it edizione 2017 ha aggiunto la dizione: Viaggi Storie Culture. Non è un caso. Accanto al racconto di quanto accade vicino casa, troverete storie e testimonianze di quel vasto mondo che ci circonda e del quale l’Amalfitania, oggi come Mille anni fa, è uno dei crocevia.

Leave a Reply

Top