You are here
Home > CIBO

La Cesta della Biodiversità: presentazione a Padula con la pizza grani antichi

15 luglio 2018, ore 20,30  presso la Pizzeria Luna Rossa di Michele Pizzi a Padula E' una vera sfida quella di mettere in rete, i prodotti della tradizione, quelli di qualità e a km0 del Cilento e Costiera amalfitana. E sarà con la “pizza della biodiversità” che sarà presentato domenica 15 luglio,

CampiAperti e l’appello agli insegnanti: “Non portate gli studenti a Fico”

Un'associazione fatta da agricoltori e consumatori che sostiene e si batte per un'agricoltura che sia biologica e contadina, vicina alle piccole produzioni locali simbolo di biodiversità rurale. Ecco cos'è CampiAperti, l' “associazione per la sovranità alimentare” che aderisce alla rete nazionale Genuino Clandestino e che difende la piccola agricoltura contadina

La ricetta: penne al Pomodoro Re Umberto con cacio e uova

Questa ricetta si rifà ad un piatto della tradizione abruzzese: le “pallotte cac'e ova” (sono delle polpette preparate con pane raffermo, formaggio e uova, fritte e condite con il pomodoro). Al posto però delle “pallotte” utilizzeremo le penne. Gli ingredienti sono quelli che rimangono in cucina: pane raffermo, croste di formaggio, uova,

Il piennolo giallo del Cilento, nel tipico pomodoro una grande scommessa

Quanta storia del territorio c'è dietro ad un prodotto agricolo? Prendiamo ad esempio il piennolo giallo cilentano: in quest'area non c'era famiglia che non coltivasse questo pomodoro e lo appendesse in cantina o in cucina, utilizzandolo soprattutto in inverno. Giallo, polpa soda, gusto forte, e ricette semplici che lo vedono

Ricetta della tradizione: il timballo di maccheroni con pomodoro Re Umberto

Il calendario 2017 del comune di Tramonti è ricco di immagini e ricette della tradizione. Un modo per tenere uniti il filo dei ricordi su ciò che è stato questo territorio montano della Costiera amalfitana e promozionarlo legandolo alle sue pietanze e prodotti tipici. Il Ristorante Antichi Sapori ha proposto così

Slow Food Campania sfida la crisi facendo “incontrare” il cibo di qualità

In un castello confiscato alla camorra, un incontro che promuove le piccole realtà legate al cibo. La “trasformazione” dei luoghi si vede anche da questi gesti simbolici. Slow Food Campania nella sede dell'Ente Nazionale del Vesuvio presso il Castello Mediceo di Ottaviano, ha aperto le porte alle piccole realtà che

QR-Code Campania per più trasparenza e salubrità dei prodotti

Trasparenza e salubrità. Ecco gli obiettivi del progetto QR-Code Campania per aiutare il consumatore ad avere la certezza di quel che mangia. E allo stesso tempo, ai produttori, di dimostrare che il loro terreno, il loro prodotto, è sano e controllato. La Regione Campania – il progetto è iniziato con la

Storie di cibo e di ricordi

Nulla come il cibo aiuta a far riaffiorare episodi di vita oramai “archiviati”. Un balzo all’indietro di parecchi anni, che avviene grazie al contatto con sapori, ingredienti e piatti – fortunatamente ancora presenti nella vita dell’uomo… Taluni affermano che il trascorso, il passato – tanto per intenderci, è destinato a non

Top