You are here
Home > 2015

La Costiera amalfitana ritrova il suo pomodoro: ecco il Re Umberto

Sarà battezzato con l'etichetta “Re Fiascone”, il ritrovato pomodoro Re Umberto, coniugando il Re (fu denominato così in omaggio al Re d'Italia in visita a Napoli nel 1878) a “Fiascone” così come viene riconosciuto sul territorio. E così la Costiera amalfitana dopo più di cento anni ritrova il “suo” pomodoro,

I contadini volanti di Flavia Amabile: la Costiera vista dalla fatica degli uomini

E' un libro da abbracciare con gli occhi, più che da leggere. “I contadini volanti” di Flavia Amabile, Arkhé edizioni, racconta attraverso una quarantina di foto in bianco e nero, la fatica fisica di quei pochi contadini che in Costiera amalfitana, ancora oggi, e con quelle stesse tecniche usate dai

Campania, che “acqua” sarà con l’Ente idrico campano

La Regione Campania ha approvato tra polemiche e bagarre in aula, il Disegno di legge “Riordino del Servizio idrico integrato ed istituzione dell’Ente idrico Campano”. Ma cos'è che cambia? Intanto il 28 novembre è fissata dai comitati una manifestazione a Napoli per chiedere il ritiro della legge. La legge campana prevede: la scomparsa

Capriolo italico, a Cerreta Cognole il centro di riproduzione regionale della Campania

Il progetto contro l'estinzione del Capriolo Italico ha previsto le prime liberazioni presso la foresta di Cerrata Cognole agli inizi del 2015, raggiungendo un nucleo di 11 animali che vengono continuamente controllati dagli zoologi dell’Istituto di Gestione della Fauna, che cura l'assistenza tecnica del nuovo centro di riproduzione regionale del capriolo realizzato dalla

Il vino più di ogni altra realtà è la storia

Per gli antichi romani il vino aveva raggiunto un’importanza notevole, al tal punto che celebravano assiduamente e in più occasioni una divinità dedicata (Bacco). Altro aspetto comprovato fu la diffusione massiva del vino in tutte le province dell’Impero, anche in quelle più lontane e sconosciute.  Fu, senza dubbio, una sorta

Costiera amalfitana, a Minori si rivoluziona la spiaggia libera

Minori rivoluziona il concetto di spiaggia libera: più servizi al cittadino, pulizia costante dell'arenile, un laboratorio quotidiano di giochi con tematiche ambientali. Più ragazzi che arrivano da tutto il mondo che fanno accoglienza e che con la loro presenza lanciano “messaggi” di integrazione interculturale, impegnando e coinvolgendo anche giovani “svantaggiati”

Amalfi svecchia la politica. Maiori volta pagina e Positano riconferma

Sicuramente è tra i sindaci più giovani che la Costiera amalfitana può vantare: Daniele Milano, anno 1984 è il primo cittadino di Amalfi. A Maiori invece cambia lo scenario anche se ritorna un volto noto: Antonio Capone, già amministratore comunale nell'era di Stefano Della Pietra. Netta riconferma invece per Positano

Amministrative 2015. Amalfi, Maiori Positano: meno comizi e più Facebook

Un esercito di 117 candidati divisi tra 9 liste, per conquistare il 31 maggio un posto nei consigli comunali di Amalfi, Maiori e Positano. Liberi, Amalfi 6 tu, Insieme: ecco le liste di Amalfi in questa tornata elettorale 2015. Quattro liste invece a Maiori: Città Nuova, Obiettivo Maiori, Civitas 2.0, Insieme

Top